Non è tanto l’aver compiuto 32 anni che mi preoccupa. Mi preoccupa di più la erre arrotata dei trentatré, quando mi chiederanno “quanti anni hai?” e io non saprò come riuscire a mettere insieme tutte quelle erre e tutte quelle ti.

Però tanti auguri ammè, che spero ancora, che a volte non mi accontento, che nel bilancio trentennale resto, nonostante tutto, ancora una buona persona.

Parigi

Posted on Set 19, 2017 in La patonza deve girare | 0 comments