Menu di navigazione

malinchetudine di settembre

Quello che si preannunciava essere un giorno di pioggia e temporali si è trasformato in un giorno di sole e fresco, di quel settembre che saluta l’estate e invita all’abbraccio, finalmente, non più sudato.
Quello che doveva essere il giorno libero per potersi, finalmente, raccontare è diventato un giorno di malinchetudine in cui la vita si mette di mezzo e il giorno che doveva essere uggioso e poi ha regalato il sole, non è servito poi a molto.
Sostiene Tondelli che “quelli della Vergine forse sono un po’ così: un po’ malinconici, un po’ autunnali, solitari, pignoli, pessimi partner e ottimi singoli. Hanno una grande vita interiore che non necessita di mondanità per esprimersi. Nello stesso tempo forse sono fin troppo preda di umor nero, di attacchi di atrabile, insomma di malinconia”.
C’era poco più di una settimana fa una giovane che nessuno considera più giovane ma che giovane continua a sentirsi, circondata da una cinquantina di persone accorse nella turrita da più di una latitudine e si sa, una porchetta e un po’ di vino sono un ottimo motivo per percorrere km e dire “eccomi!”. La giovane, in quanto giovane, ha fatto una festa giovane, condita da persone in grado di riconoscersi da lontano per il solo fatto di averne sentito parlare. Dalla giovane, è chiaro.
La giovane oggi ha compiuto 30 anni e 9 giorni e con garbo e la solitudine di cui non riesce a liberarsi, finalmente ha pianto.

Posted on Set 20, 2015 in Torno perché avete bisogno di me | 2 comments

1985 – 2015

“Vuol dire che te lo meriti e prendere bisogna, senza dubitare delle cose belle quando accadono” scrisse PaoloMio alla fine della mia settimana sanremese.
E allora ho provato a farne una regola assoluta.

Posted on Set 10, 2015 in Canto meglio di Apicella | 0 comments