E poi succede che ti svegli la mattina pronta a bestemmiare passando in rassegna tutti i santi del calendario, e scopri che al mondo c’è qualcuno che ti ama. O che vorrebbe amarti. Con Linkedin.
Le forze del male hanno invaso anche quel po’ di vagamente serio o utile sopravviveva nel buzzurro universo dei socialnetuorc.
La storia poi del “profilo professionalmente interessante” è il cacio sui maccheroni.
Per l’incantevole poi mi concederei solo per dimostrarti quanto tu, sfigato, abbia ragione da vendere.
Nonostante il “profilo professionale interessante”.

Tsk, che cretino.

Rimorchi su Linkedin e tradimenti in campagna

Posted on Mar 11, 2014 in Si contenga! | 2 comments